MUD 2019 – PROROGATO AL 22 GIUGNO

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale il DPCM 24 dicembre 2018 “Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l’anno 2019” che contiene i moduli e le istruzioni per la presentazione della denuncia dei rifiuti annuale.

Le modifiche apportate, rispetto all’anno precedente, sono di poco conto e riguardano alcuni punti della comunicazione rifiuti per i gestori di impianti, la comunicazione imballaggi, RAEE, Veicoli fuori uso e Rifiuti Urbani.

La pubblicazione di questo provvedimento, avvenuta dopo il 31/12/2018, fa scattare la proroga di 120 giorni, pertanto la data entro cui presentare il MUD slitta al 22 giugno.

Per quanto riguarda la gestione di rifiuti speciali, i principali soggetti obbligati alla presentazione del MUD sono i seguenti:

    • Chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti;
    • Commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione;
    • Imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti;
    • Imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi;
    • Imprese ed enti produttori che hanno più di dieci dipendenti e sono produttori iniziali di rifiuti non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali, da lavorazioni artigianali e da attività di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento dei fumi.

 

Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti. Continuando la avigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie. Per saperne di più vedere l'informativa estesa Privacy Policy.

Accetto i cookies da questo sito