CONAI: NOVITA’ PER I COMMERCIANTI DI IMBALLAGGI VUOTI DAL 1° GENNAIO 2019

Il Consorzio Nazionale Imballaggi (CONAI) ha introdotto modifiche nell'individuazione della cosiddetta fase di "prima cessione".

Sarà considerata “prima cessione” il momento del trasferimento, nel territorio nazionale, dell’imballaggio finito effettuato dall’ultimo produttore o commerciante di imballaggi vuoti al primo utilizzatore, diverso dal commerciante di imballaggi vuoti.

 

Ne consegue che i commercianti di imballaggi vuoti sono tenuti agli adempimenti previsti per i produttori di imballaggi in particolare:

  1. a rilasciare una specifica attestazione di esenzione dal CAC (contributo ambientale CONAI) al fornitore, diretta per conoscenza anche al CONAI con la quale dichiarano, tra l’altro, di essere consorziati al CONAI e di impegnarsi ad assolvere direttamente gli obblighi di applicazione, dichiarazione e versamento del CAC;
  2. ad applicare il CAC con le modalità della “prima cessione” nelle fatture di vendita ai clienti-utilizzatori (diversi dai commercianti di imballaggi vuoti), esplicitando il CAC in aggiunta al prezzo di vendita degli imballaggi;
  3. a dichiarare e versare il CAC al CONAI sulle prime cessioni effettuate.

 

Per agevolare i commercianti di imballaggi vuoti che gestiscono flussi di imballaggi non rilevanti in termini di peso (meno di 150 tonnellate), CONAI ha introdotto una procedura agevolata.

 

Circolare CONAI

 

Queste modifiche si applicheranno a partire dal 1°gennaio 2019.

 

Marco Valzacchi

Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti. Continuando la avigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie. Per saperne di più vedere l'informativa estesa Privacy Policy.

Accetto i cookies da questo sito