RIFIUTI: L’importanza della scelta dello smaltitore

La gestione dei rifiuti è un argomento sempre più complesso da curare per un’azienda artigiana, considerando i numerosi adempimenti e il veloce evolversi della normativa.

Si ricorda che il produttore di rifiuti è responsabile della loro gestione dal momento della produzione fino alla conclusione della filiera presso lo smaltitore.

Alla luce di questo, l’individuazione dell’“ultimo anello”, ossia nella scelta di un trasportatore e smaltitore autorizzato risulta fondamentale.

Spesso capita che l’imprenditore scelga per vari motivi, un trasportatore che, in seguito si rivela non idoneo, addirittura non autorizzato; quando ci si rende conto di aver commesso questo tipo di errore, in genere, è troppo tardi per cui impossibile da rimediare.

Ciò può comportare pesanti sanzioni anche al produttore del rifiuto che vanno da 2.600 a 26.000 Euro.

Se a questo quadro aggiungiamo anche il rischio di ulteriore sanzione derivante dalla responsabilità dell’ente, cioè dell’azienda, ci rendiamo conto che l’argomento è veramente da non sottovalutare.

Al fine di facilitare ogni imprenditore interessato a individuare correttamente, secondo le esigenze normative del rifiuto, la struttura a cui conferirlo, la CNA FVG ha allacciato nuovi rapporti di collaborazione con alcune imprese di smaltimento/recupero friulane.

Invitiamo tutte le aziende associate, qualora non abbiano già uno smaltitore di fiducia, o anche solo per un confronto, a rivolgersi all’ufficio prevenzione integrata della CNA (tel 0432/616903).

Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti. Continuando la avigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie. Per saperne di più vedere l'informativa estesa Privacy Policy.

Accetto i cookies da questo sito