Get Adobe Flash player

Convegno Capla in Cciaa

SANITÀ, una riforma rivoluzionaria

La CNA Pensionati Fvg concorda

sul ridimensionamento delle strutture ospedaliere

"Una riforma sanitaria rivoluzionaria, che la CNA appoggia nell'ottica di un ridimensionamento delle strutture ospedaliere e di un risparmio sul bilancio regionale". Pietro Di Lena, presidente della CNA Pensionati Fvg - realtà che in tutta la regione conta 3mila iscritti, di cui circa 1800 nella sola provincia di Udine - così commenta il convegno organizzato nei giorni scorsi alla Camera di Commercio di Udine dal Capla Fvg e dalla Commissione Anziani Cciaa. "Stiamo illustrando con incontri sul territorio la novità ai nostri pensionati associati – afferma Di Lena –, ed è giusto che oggi la si spieghi in Camera di Commercio, che è la casa di tutte le associazioni di categoria. Come CNA già lavoriamo sulla prevenzione tramite punti di ascolto e invitando a screening periodici; concordiamo con la Regione per il ridimensionamento delle spese della sanità, affinché si possa investire in altri settori che aiutino a far ripartire l'economia".

Leggi tutto: Convegno Capla in Cciaa  

CNA Udine: basta a tassi, spese e commissioni non giustificate

Coppeto annuncia azioni clamorose: "controlleremo le banche furbette"

 

Al via controlli gratuiti agli istituti di credito per gli associati CNA

"Nessuno controlla le banche furbette? Allora lo facciamo noi, e riferiremo chi è scorretto". Nello Coppeto, presidente proviciale CNA Udine, annuncia una clamorosa azione anti-monopolio nei confronti degli istituti di credito. "Riceviamo con sempre maggiore frequenza lamentele in merito alle difficoltà che si riscontrano nei rapporti con gli istituti di credito, società di leasing, finanziarie. Negli ultimi anni, oltre alla pesante stretta creditizia si è assistito anche all’inasprirsi dei tassi, delle spese e delle commissioni che gravano sui conti delle aziende, non sempre giustificate".

Leggi tutto: CNA Udine: basta a tassi, spese e commissioni non giustificate

RC AUTO, i carrozzieri del Fvg:


“E’ inaccettabile il testo predisposto dalle Commissioni Finanze e Attività Produttive della Camera, che riformula l’articolo 8 delle norme sulla riforma della RC Auto contenuta nel Decreto Destinazione Italia. Sulla base di questo nuovo testo si consegna il mercato delle riparazioni nelle mani delle assicurazioni”.

Paolo Brotto, presidente regionale CNA Fvg e rappresentante della categoria dei Carrozzieri, sottolinea come che le modifiche approvate in Parlamento non facciano che confermare il potere delle compagnie di assicurazione di dettare le condizioni delle riparazioni. Rispetto al testo originario delle norme del Decreto Destinazione Italia, rimane una "finta"  facoltà di scegliere il risarcimento in forma specifica in cambio della riduzione tariffaria al momento della stipula del contratto. Così come continua a non essere riconosciuta la cosiddetta riparazione "antieconomica" quando il valore del mezzo è inferiore al valore della riparazione. Inoltre, le modifiche delle Commissioni continuano ad imporre il divieto di cessione del credito senza accordo della Compagnia.

Leggi tutto: RC AUTO, i carrozzieri del Fvg:

Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti. Continuando la avigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie. Per saperne di più vedere l'informativa estesa Privacy Policy.

Accetto i cookies da questo sito